March Birthstone: AQUAMARINE

March Birthstone: AQUAMARINE

The aquamarine, a particular variety of beryl, is a stone unique for its shades of color that range from blue with a slight tinge of green to vivid blue, thanks to the presence of iron in the chemical composition. The name of this stone comes from the Latin aqua marina, meaning water of the sea. According to legend, sailors adopted it as a lucky charm, because they believed it could protect against drowning and could encourage good fishing.
A basic feature of this stone is the natural presence of crystals that lack of inclusions and that can reach considerable size. Around 1980s a rough aquamarine of approximately 45 kg was found in Brazil, and later it was transformed into the famous Dom Pedro, the largest faceted aquamarine ever cut in the world.
Thanks to its high brightness and ease of cutting, this stone has always been successful among jewelers and designers, leading to the creation of masterpieces of exceptional value, such as the Cartier Tiara in 1937 and the necklace ‘A Drop In The Ocean’ by Wallace Chen.

 

Particolare varietà di berillo, l’acquamarina è una pietra inconfondibile per le sue tonalità di colore, che grazie alla presenza di ferro nella composizione chimica, spaziano dal blu con una leggera sfumatura di verde al blu vivido. Il nome di questa pietra deriva dal latino aqua marina, ovvero acqua del mare. Secondo la leggenda, i marinai la adottarono come portafortuna, poiché sostenevano potesse proteggerli contro l’annegamento e potesse favorire la pesca di ottimo pesce.
Caratteristica fondamentale di questa pietra è la presenza in natura di cristalli che possono raggiungere dimensioni notevoli e che generalmente sono privi di inclusioni. Intorno al 1980 venne trovata in Brasile un grezzo di acquamarina di circa 45 kg, successivamente trasformata nel famoso Dom Pedro, la più grande acquamarina sfaccettata mai tagliata al mondo.
Grazie alla sua elevata brillantezza e alla facilità di taglio, questa pietra ha sempre riscontrato successo tra gioiellieri e designer, portando alla realizzazione di capolavori di eccezionale valore, quali la Tiara di Cartier del 1937 e la collana ‘A Drop in The Ocean’ di Wallace Chen.

Related Articles